GREG RAPAPORT
Wyrd

Etichetta: Greg Rapaport / Splinterhead Productions Inc.
Anno: 2001
Durata: 45 min
Genere: guitar hero


Greg Rapaport è un chitarrista/compositore/arrangiatore newyorkese che ha cominciato a suonare all'età di quattro anni. In questi 25 anni di attività musicale ha avuto modo di realizzare diversi lavori, infatti "Wyrd" è l'ultimo dei 4 album registrati finora dal 1998 (in tutto i lavori solisti sono 3).
La musica che propone Greg è un ottimo mix tra vari generi e devo riconoscere che è veramente notevole il modo in cui spazia da situazioni metal, a tratti progressive fino alle atmosfere fusion e funky sfruttando anche armonie tipiche del jazz.
Da questo si evince che il lavoro svolto da Greg in questi nove brani è tutt'altro che semplice e non mi riferisco solo alle parti di chitarra, visto che per la realizzazione di questo CD si è occupato di tutto: infatti, oltre ad aver composto ed arrangiato queste canzoni, ha suonato basso e tastiere e si è occupato della programmazione della batteria ed anche dell'artwork. Fra l'altro, visto che la grafica è l'altra sua passione, consiglio di fare una visita al suo sito che è veramente molto bello e gradevole.
I chitarristi da cui il suo stile trae principalmente ispirazione (cito la biografia) sono Scott Henderson, Allan Holdsworth, Greg Howe e Jimmy Page; ma pescando nell'album si trovano anche altri elementi che riconducono a situazioni che ricordano per esempio il Joe Satriani dei primi dischi, in particolare di "Not Of This Earth".
Quello che colpisce di questo album è proprio l'apertura mentale dimostrata dall'artista: devo dire che effettivamente si ha proprio la sensazione che ci sia questo "trait d'union" tra le canzoni e di conseguenza tra i vari generi proposti; il risultato è tutt'altro che scontato e banale: il lavoro di arrangiamento svolto è veramente notevole e i brani sono piacevoli. In linea di massima le melodie sono accattivanti e suonate con gusto e classe.
Purtroppo credo che questo prodotto risulterà ostico ad un ascoltatore medio, cioè a chi non ha una certa preparazione e cultura sui generi suddetti perché non avrà la possibilità di apprezzarlo al meglio e di capirne la bellezza e le finezze degli arrangiamenti e dei passaggi, mentre invece farà la felicità di chi vuole ascoltare un musicista non solo tecnico ma anche creativo e soprattutto mai "sborone"!
(Disconnected - Aprile 2003)

Voto: 7.5


Contatti:
Mail: grmr@mindspring.com
Sito internet: http://www.gregrapaport.com/