Mystery Blue
(carma1977 - Novembre 2003)


Nelle risposte dei francesi Mystery Blue si legge tutto l'entusiasmo e la felicità di chi suona la propria musica in totale libertà e spensieratezza. Sembrerebbe di avere di fronte un gruppo di adolescenti, invece la nascita del gruppo risale a più di venti anni fa. Ed è in quegli anni che la musica del gruppo sembra essersi fermata, Metal classico influenzato dai "soliti" Judas Priest ed Accept. A voi il piacere di scoprirli...



Siete nati nei primi anni ’80, avete all’attivo quattro album, ma da noi siete ancora sconosciuti. Volete parlarci della vostra storia?
Frenzy: La storia dei Mystery Blue risale agli anni '80, quando ho creato il gruppo assieme ad alcuni amici. Nel 1984 abbiamo pubblicato il nostro primo album "Mystery Blue" (Axe Killer Records), e poi un secondo nel 1986 intitolato "Circle Of Shame" (Dream Records). Durante questi anni abbiamo fatto vari tour in Francia, Germania e Belgio, ed abbiamo suonato di supporto a gruppi come Motörhead, Def Leppard e Saxon. Poi è uscito l'album "Spirit Of Your Song" nel 1998, dopo alcuni anni di pausa e dei cambiamenti nella line-up.
Nathalie: Il gruppo adesso è composto da Frenzie, il chitarrista e fondatore del gruppo; Dany, il nostro bassista "matto"; Vince (ex Thrasher) alla batteria, ed io, Nathalie, alla voce, tastiere e didgeridoo.

Dopo dieci anni di assenza, nel 1997 avete deciso di riunirvi. Quali sono stati i motivi di questa scelta?
Frenzy: Nel 1989, quando stavamo per registrare il nostro terzo album, abbiamo avuto dei seri problemi col nostro manager/produttore, il quale improvvisamente "perse" tutti i soldi per la promozione... Alcuni dei membri non hanno resistito... e dopo alcuni cambi nella line-up alla fine il gruppo collassò verso il 1989. Ma da quel giorno non ho mai abbandonato l'idea di riformare il gruppo, che è sempre stato il progetto della mia vita! Non potrei vivere senza!!! Quindi, dopo alcuni anni passati a trovare i musicisti adatti, alla fine ho reclutato Nathalie e Ricky (batteria) nel 1995. Dany (basso) si unì a noi nel 1996 dopo aver provato altri bassisti. Quindi, dopo 2 anni di composizione e di concerti, finalmente nel 1998 uscì l'album "Spirit Of Your Song". Dopo questo CD abbiamo deciso di cercare un batterista più "potente", ed è così che abbiamo incontrato Vince, il quale si adatta perfettamente al nostro stile.

Quali sono le maggiori differenze che riscontrate tra la scena odierna e quella del passato?
Frenzy: Non è facile rispondere a questa domanda. La differenza è grossa. Negli anni '80 i gruppi offrivano spesso al loro pubblico una specie di rappresentazione teatrale: ottenevi sia la musica che la parte vitale della canzone. Queste cose ti aiutavano a fuggire la realtà, e ti davano la sensazione di trovarti in un altro mondo fatto di sogni e potere. Oggi, con il progresso sonoro, riesci ad ottenere più potenza sul palco, ma spesso manca la magia... Ma noi cerchiamo veramente di mantenere vivo questo spirito durante i nostri concerti, perché credo che il pubblico abbia bisogno e si meriti qualcosa di più...

Non conoscendo i precedenti album, mi piacerebbe sapere come si pone "Metal Slaves" rispetto ad essi.
Frenzy: Su "Metal Slaves" i Mystery Blue suonano ancora un Heavy Metal melodico e potente, certamente con dei suoni più attuali, ma sempre puri, ottenuti senza macchine!!! (e rispetto ai primi album ora c'è una cantante femminile... penso che tu l'abbia notato...)
Nathalie: Magari una differenza potrebbe essere che con questo CD riesci a capire subito cosa ti aspetta, basta guardare la copertina, hehehehe!

Come è stato accolto "Metal Slaves", c’è stata qualche recensione che vi ha colpito in maniera negativa?
Nathalie: Beh, i responsi sono stati grandiosi, abbiamo ricevuto un sacco di recensioni fantastiche dalle zine di tutto il mondo (puoi controllarne qualcuna sulla sezione "Press" del nostro sito), e grazie a questo siamo riusciti a vendere già tutta la prima tiratura di 500 CD in soli due mesi... e ne stanno arrivando ancora... Siamo veramente grati del favoloso supporto che ci avete dato tutti quanti!!!

Parlateci dei testi, che temi trattano?
Nathalie: Quando scrivo i testi per le nostre canzoni, mi piace parlare di cose che sono importanti per me, voglio condividere i miei sentimenti, le mie opinioni, i miei tormenti e le mie gioie. Ma mi piace anche creare delle storie reali con questi elementi. Posso fare un piccolo riassunto di "Metal Slaves" se vuoi.
"Slave To Blood" è una storia strana di qualcuno che si sveglia vicino ad un cadavere, vedendo il sangue sulle proprie mani ma senza ricordare di aver ucciso questa persona...
"S.T.A.G.E.", come suggerisce il titolo, descrive i sentimenti che proviamo quando siamo sul palco.
"Dark Visions" tratta un tema che mi sta molto a cuore: l'inquinamento ed i cambiamenti climatici.
"Metal Dream" è una specie di canzone naïve: è un sogno che tutti abbiamo avuto quando eravamo ragazzini (magari lo siamo ancora...), ossia di vivere in un mondo senza dissidi e guerre, e dove tutti si divertono ad ascoltare musica figa!
"Angel" racconta la storia di un bravo ragazzo diventato cattivo a causa delle azioni negative delle persone che lo circondano... fa parte della nostra vita quotidiana.
"Roller Coaster Ride" esprime come ci si possa sentire benissimo in un certo momento, e malissimo in un altro, proprio come se la vita fosse come un giro sulle montagne russe!
"Desolation" e "Land Of No Return" sono ambientate su un mondo deserto dove sembra siano sopravvissuti solo dei mostri (magari dopo la bomba...).
"Silent Whisper" esprime tutte le preoccupazioni delle persone che stanno combattendo contro una malattia ed il dolore, questa canzone è carica di emozioni forti che tutti possono provare.
"Cry Out" è la storia di qualcuno che si trova ad affrontare un periodo veramente difficile della sua vita, combattendo contro demoni come la droga e l'alcool, e piangendo disperatamente in cerca di aiuto...

Quali furono le band che vi diedero l’impulso per formare i Mystery Blue?
Frenzy: Quando ero un teenager, di solito subito dopo la scuola andavo direttamente in camera mia con alcuni amici ad ascoltare dei dischi del mio fratello maggiore. C'erano un sacco di ottimi gruppi come Slade, Black Sabbath... ma noi eravamo veramente impazzitit per gli Status Quo. Quindi abbiamo seguito molto da vicino l'evoluzione di questo gruppo. Dopo un po' abbiamo sentito la necessità di creare un gruppo nostro e di cominciare a fare pratica. In effetti abbiamo scelto il nome del gruppo mentre stavamo ascoltando "Mystery Song" dall'album "Blue For You"... e così sono nati i Mystery Blue...

Siete molto attivi dal lato live, credete sia il vostro habitat ideale?
Frenzy: Creare canzoni e registrarle è un aspetto magico della vita di un gruppo, ma quando arriva il tempo di andare on the road e suonare dal vivo, trovarsi di fronte ai nostri fan, divertirsi assieme per un paio d'ore, allora quello è veramente il massimo per noi. Mi sento sempre così bene sul palco che ogni volta dico a me stesso "questo è quello che ho sempre cercato"!!!

Durante la vostra carriera avete suonato con gruppi del calibro di Motörhead, Def Leppard e Saxon. Cosa ricordate di quei concerti e cosa ne pensate ora di questi gruppi?
Mi sono veramente divertito a suonare con questi gruppi famosi, ed è stata un'ottima esperienza. Quello che penso riguardo quei gruppi grandiosi è che un sacco delle nuove band farebbero meglio a seguire le loro motivazioni e la loro gioia di scambiare emozioni coi propri fan, tutte cose che hanno consentito loro di partecipare attivamente alla gloriosa storia dell'Heavy Metal!

La Francia è circondata da nazioni con una scena Metal in costante crescita (Italia, Spagna, Inghilterra ecc.), come mai i francesi non sono mai riusciti ad imporre la propria scena?
Frenzy: Ci sono un po' di gruppi metal che stanno crescendo in questo periodo in Francia, ma il problema è che nel nostro paese le strutture non sono adatte per questo tipo di musica, e le varie capocce non hanno mai voluto accettare l'Heavy Metal. Il mercato è comandato dalla TV e dalla radio, dove non c'è molto spazio per la musica buona e potente...

Questo è tutto, vi ringrazio e vi lascio lo spazio per chiudere l’intervista come volete.
Grazie mille carma1977 per il tuo appoggio con Shapeless Zine... non abbandonate mai il Metaaaaaaaaaal!!!

Mail: hmysteryblue@aol.com
Sito internet: http://www.mysteryblue.com/